27 aprile 2008

Ti amo

...Amo la tua voce. Amo il tuo viso. Amo le tue mani. Amo tutto ciò che fai, e amo il modo in cui lo fai. Quando mi tocchi è come una magia. Amo il tuo modo di ragionare, e le cose che dici. E anche se tutto quello che ti ho appena detto è vero, non riesco a capire, nè a spiegare il mio amore. Ti amo e basta. Ti amo con tutto il cuore. Mi dai una ragione per vivere. Mi dai un motivo per amare il mondo.

ancora da Shantaram

9 commenti:

Paul ha detto...

Suppongo sarebbe meraviglioso incontrare una persona che ti fa sentire così.

alehcim81 ha detto...

Direi di sì, io continuo a cercare non si sa mai

Paul ha detto...

Mi associo. Prima o poi incrocerò la strada della ragazza giusta (il tutto sta nel vedere se poi lei è d'accordo...il che non è così scontato). Come si dice nella mia lingua: Speren pur (traduzione simultanea dal ferrarese: speriamo pure. "pure" in questo caso è una specie di rafforzativo :)).

alehcim81 ha detto...

Ahah, più o meno si dice lo stesso anche qui.

Potrei risponderti con un'altra citazione da Shantaram, l'avevo già scritta ma:

L'ottimismo è parente stretto dell'amore, ed è esattamente identico all'amore in tre modi: è sfacciato, non ha senso dell'umorismo e si fa vivo quando meno te lo aspetti.

Paul ha detto...

:)

Super news ha detto...

Ciao, ho un blog su cinema, tv, fumetti, libri, sondaggi e molto altro ancora....
se ti fa piacere, possiamo fare uno scambio link...
fammi sapere.

www.altrilibri.blogspot.com

Marco Michele ha detto...

Ciau!
Complimenti per le letture scelte, per le fotografie [ e per la macchina fotografica ;) ] e per i tuoi contenuti.
Buon risveglio,
Marco Michele
CN

nonnatuttua ha detto...

Come si fa.... non so più dove mettere i libri..... ma questo Shantaram mi tocca proprio comprarlo....
Mi spaventa un po' il peso ma quello che mi hai fatto leggere è così bello!
Un abbraccio
Fausta

alehcim81 ha detto...

E sì è uno di quei libri che vale proprio la pena leggere, sono a pagina 803 ne mancano ancora più o meno 300 ma vorrei non finisse proprio.