13 aprile 2010

Il silenzio perfetto


Finalmente, questo pomeriggio, sono riuscita a leggermi uno dei due libri che mi sono stati spediti dalla Intermezzi Editore, "Il silenzio perfetto" di Ilaria Mazzeo.
Mi è piaciuto molto, compresa l'immagine di copertina di Flavio Camilli.
Non so perché ma mi ha ricordato "Biscotti e sospetti" della Bertola con una vena di dolore e tristezza in più.
Come al solito avrei gradito una storia più lunga e più dettagliata. Ad esempio avrei letto volentieri qualche pagina sul passato dei protagonisti e avrei approfondito il personaggio di Vincenzo, l'amico gay della protagonista Ginevra, che mi stava tanto simpatico.

Nel complesso il mio giudizio è comunque molto positivo e ancora una volta ho scoperto (grazie alla Intermezzi, ma anche grazie ad anobii) un'autrice esordiente che promette molto bene per il futuro e della quale mi piacerebbe sicuramente leggere altro, magari un romanzo più lungo!:P

4 commenti:

Cicabuma ha detto...

Ciao Michi,
è sempre bello leggerti.
Grazie per la segnalazione.
Baci
Francesca

Mammagiramondo. ha detto...

La copertina mi piace molto e sembra interessante. Sui primi libri si potrebbe scrivere un romanzo ed è un argomento interessante. Magari poi ci torniamo su...
Comunque mi piace l'idea di dar fiducia ad una esordiente specie se come dici tu, e del tuo giudizio ho piena fiducia, è molto preomettente.
un bacione

alehcim81 ha detto...

Ciao a voi!Grazie per i vostri commenti!
Ultimamente sto leggendo parecchi esordienti e ne ho trovato più di uno parecchio promettente!Il bello di anobii è anche questo: scoprire autori nuovi che magari altrimenti non avrei nemmeno sentito nominare!

paolo ciampi ha detto...

Grazie davvero, è bello scoprire libri così!