2 giugno 2008

La prima guerra del football


Oggi pomeriggio mi sono letteralmente immersa nella lettura di questo libro di Kapuscinski, un ring ovviamente!
Nel '58 poco più che ventenne l'autore parte per l'Africa e comincia, da osservatore attento quale è, a descrivere le guerre dei poveri, i paesi africani ed i protagonisti di colpi di stato e violenze.
Poi passa all'America Latina in cui trova la stessa situazione, poveri contro poveri per accaparrarsi quel poco che c'è e guerre scatenate da futili motivi, quali ad esempio una partita di calcio, l'ultima goccia che ha fatto scoppiare la guerra tra Honduras e Salvador.

Non è il mio preferito di Kapuscinski, ho amato di più In viaggio con Erodoto ed Ebano, ma è comunque un libro che fa riflettere, che ci presenta una situazione che in molti paesi dell'Africa è ancora attuale.
Mi è ritornato in mente il Sudafrica e quell'assurda guerra, se così si può definire, che è scoppiata poco tempo fa, di nuovo poveri contro poveri!

4 commenti:

Cicabuma ha detto...

Ebano l'ho amato immensamente...
Ma non è ho letti altri di questo autore...
Approfondirò con il tempo!!!
Ciao Michela
Francesca

Altri Libri ha detto...

Non ho mai letto libri di questo autore

Francesco ha detto...

Mentre leggevo il tuo commento mi è venuto in mente quello che è successo in Sudafrica, ma poi continuando la lettura lo ha fatto presente. Certo che fa riflettere se ancora nel mondo ci sono tantissimo poveri. Mah!

LuisaMiao ha detto...

é da un po' che ho Ebano in stand by nella lista dei desideri... mi sa che mi devo decidere a leggerlo....

Ciao
LuisaMiao