17 gennaio 2011

Da Venezia partono i roghi di libri

Volevo condividere anche qui una notizia che ha dell'allucinante!Senza commentare, fatevi un'idea vostra!


L’assessore alla cultura della provincia di Venezia, l’ex-missino-oggi-berlusconiano Speranzon, ha accolto il suggerimento di un suo collega di partito e intimerà alle biblioteche del veneziano di:
1)
rimuovere dagli scaffali i libri di tutti gli autori che nel 2004 firmarono un appello dove si chiedeva la scarcerazione di Cesare Battisti;
2)
rinunciare a organizzare iniziative con tali scrittori (vanno dichiarati “persone sgradite”, dice).
Il bibliotecario che non accetterà il diktat “se ne assumerà la responsabilità”.


Per chi legge in francese : Quadruppani

2 commenti:

Cicabuma ha detto...

Siamo ritornati all'Index????
Allucinante!!!
Un abbraccio
Francesca

alehcim81 ha detto...

Sì davvero!Non ho proprio parole!mi vengono solo insulti!