3 gennaio 2008

J.R.R. Tolkien

Il 3 gennaio del 1892 nasceva a Bloemfontein, in SudAfrica, da genitori inglesi, uno dei miei scrittori preferiti: John Ronald Reuel Tolkien.

Dalla madre ereditò l'amore per le lingue, le antiche leggende e le fiabe.

Tolkien è oggi considerato il maggior esperto di letteratura anglosassone e medioevale del Novecento.
Nel 1937 pubblica "Lo hobbit", racconto fantastico ambientato in un fiabesco e lontanissimo passato inglese, avente per protagonisti piccoli esseri molto simili agli uomini, gli hobbit appunto.

Nonostante sia la sua opera prima, "Lo Hobbit" rappresenta una tappa fondamentale nella carriera di Tolkien: è infatti attorno al nucleo originario di quest'opera che l'autore andrà sviluppando il suo regno immaginario che lo renderà famoso e celebre in tutto il mondo, quello delle Terre-di-Mezzo, che prenderà forma nelle sue opere successive quali "Le avventure di Tom Bombadil" (1962) e soprattutto nella trilogia de "Il signore degli anelli", riconosciuta come la sua opera più importante.

2 commenti:

Paola ha detto...

Il Signore del Anelli è ... non ci sono parole per descriverlo: una delle storie più belle che abbia mai conosciuto!
Mi sono comprata Lo Hobbit, lo leggerò entro quest'anno!

alehcim81 ha detto...

Io adoro tutte le opere di Tolkien,quindi direi che sono un pò di parte, ma lo hobbit è da dove tutto è cominciato.E' l'anticipo del signore degli anelli.Un must per chi ama Tolkien e la terra di mezzo!